Ansa: indagati Filippo Magnini e Michele Santucci

L'agenzia di stampa riferisce che i due nuotatori sono indagati dalla Procura antidoping di Nado Italia.

@Getty Images

(Sportal.it)

Un fulmine a ciel sereno sullo sport italiano.

I nuotatori azzurri Filippo Magnini e Michele Santucci sono indagati dalla Procura antidoping di Nado Italia sulla base degli atti dell'inchiesta della Procura della Repubblica di Pesaro nei confronti del medico nutrizionista Guido Porcellini. Lo riferisce l’Ansa, ripresa da numerosi media italiani. 

La procura Nado - a quanto ha appreso l’agenzia di stampa  - contesta a Magnini la violazione degli articoli 2.2 (uso o tentato uso di sostanze dopanti) e 2.9 (favoreggiamento) del codice Wada, a Santucci il solo favoreggiamento.

Questa la nota di Magnini su Twitter: "Ritengo l’apertura dell’accertamento NADO un atto dovuto rispetto alle indagini penali su Porcellini. Gli inquirenti penali hanno già accertato la mia estraneità ai fatti" vi si legge.

Magnini è stato due volte campione del mondo e ha vinto complessivamente 17 ori europei, mentre Santucci è stato bronzo ai mondiali e oro ai mondiali e agli europei giovanili.

(A cura della redazione di Sportal.it)