Addio a Bradley, piccolo grande eroe

Il tifoso di sei anni del Sunderland che era diventato una mascotte di tutto il calcio inglese ha perso la sua battaglia con il neuroblastoma.

(Sportal.it)

Il piccolo Bradley Lowery alla fine ha perso la sua battaglia con il neuroblastoma.

Il piccolo tifoso del Sunderland, che era diventato una mascotte di tutto il calcio inglese, è morto infatti questo pomeriggio all'età di 6 anni.

La notizia ha sconvolto tutta la Premier League e in particolare Jermain Defoe, l'idolo di Bradley che aveva preso particolarmente a cuore la sua vicenda, regalandogli tanti momenti felici durante gli ingressi della squadra ma anche andandolo a trovare in ospedale.

"È dura, perché mi sono tenuto dentro tutto questo per tanto. Dal primo momento che l'ho conosciuto, non potevo credere che fosse malato. Sarà per sempre nel mio cuore", il tweet proprio di Defoe.

"Il nostro coraggioso ragazzo è volato dagli angeli, tra le braccia di mamma e papà e circondato dalla sua famiglia. È stato il nostro piccolo supereroe e ha lottato tantissimo, ma lo hanno voluto da qualche altra parte. Non ci sono parole per discrivere quanto sia distrutto il nostro cuore. Grazie a tutti per il supporto e per le vostre parole. Dormi bene, piccolo mio, e vola alto con gli angeli", le parole con cui è stato dato l'annuncio sulla sua seguitissima pagina Facebook.

(A cura della redazione di Sportal.it)