Ganz salva il Verona all'ultimo respiro

La squadra di Pecchia trova il pareggio contro la Pro Vercelli al 93'.

@Getty Images

(Sportal.it)

Simone Andrea Ganz riacciuffa la Pro Vercelli all'ultimo respiro, salvando così un Verona destinato per 92 minuti all’ennesima sconfitta contro una squadra pericolante. Gli scaligeri si allontanano sempre di più dalla vetta, occupata dalla Spal capolista a 58 punti e con il Frosinone subito dietro a 56. Il figlio d’arte ha risposto al 93’ con uno stacco di testa alla rete di Rolando Bianchi nel primo tempo, portando i gialloblù a 54 punti. 

Ottima la gara tutto cuore della Pro Vercelli che ha messo in campo corsa e determinazione, a differenza di un Verona troppo lezioso con tanta supremazia territoriale ma pochi tiri in porta. Prossimo turno: Latina-Pro Vercelli (domenica 26 marzo ore 15); Verona-Pisa (domenica 26 marzo ore 12,30).

Primo tempo. Verona subito aggressivo, Bianchetti a seguito di un angolo calcia a colpo sicuro, Provedel devia in angolo. Sull’altro fronte Berra sfrutta un buco difensivo e s’invola sulla destra, centro lungo, nessuno trova la deviazione vincente. Sembra un’Hellas decisa ma, dopo un promettente inizio, lascia campo alla Pro Vercelli che continua a bucare sulla destra. Ganz, schierato dal primo minuto, non riesce a destreggiarsi nella ragnatela difensiva voluta da Longo, anche perché non viene servito adeguatamente. La partita scende sui binari dell’equilibrio, prova a romperlo Bessa da fuori, Provedel blocca in presa alta. Quindi ci riprova la Pro Vercelli ma i difensori scaligeri applicano con dedizione il fuorigioco, facendo cascare nella rete Bianchi e compagni. Minuto 43’: se fin qui l’imprecisione sottoporta aveva accompagnato i padroni di casa, alla prima palla giocabile Rolando Bianchi inventa un diagonale, sfruttando un’incertezza dei veronesi per l’1 a 0 della Pro Vercelli. Così finisce il primo tempo.

Secondo tempo. Inizio di ripresa e Pecchia opera la prima sostituzione per il Verona: dentro Luppi per l’ammonito Zaccagni. Angolo Hellas al 3’: salta Caracciolo, palla sopra la traversa. Due minuti più tardi stacca nuovamente Caracciolo, la sfera esce di poco. 6’: Castiglia per Vives nella Pro Vercelli. 9’: Pisano centra, Ganz stacca sottomisura, Luppi non ci arriva per un niente. Il Verona stringe la Pro Vercelli nella sua trequarti ma la sua azione si esaurisce in continui traversoni che non trovano l’incornata vincente. Dentro Nardini per Aramu nella compagine piemontese. Continuano a fioccare palloni davanti al portiere Provedel ma il Verona non riesce a sfondare. 23’: Pecchia inserisce Cappelluzzo per Romulo, quindi tocca a Longo togliere Bianchi, applauditissimo, per Comi. Luppi calcia da fuori, palla alle stelle. Il Verona le prova tutte ma la Pro Vercelli non molla, Provedel non si fa impressionare nemmeno quando Siligardi colpisce il palo esterno al 90’. Quattro minuti di recupero e all’ultimo sospiro cross di Siligardi, irrompe Ganz di testa e palla in rete per il pareggio scaligero. Triplice fischio: Pro Vercelli-Hellas Verona 1-1.

(A cura della redazione di Sportal.it)