Gobbi stende il Cagliari

Il classico gol dell'ex decide il primo anticipo di serie A.

@Getty Images

(Sportal.it)

CHIEVO – CAGLIARI 1-0

Tre punti d’oro per il Chievo di Maran ritornato alla vittoria contro il Cagliari di Rastelli nello scontro diretto di centro classifica con una superlativa rete del difensore Gobbi. Partita in bilico fino al termine con un Cagliari che le ha provate tutte per pareggiare. In classifica i clivensi salgono a 18 punti, scavalcando i sardi fermi a 16. Prossimo turno: Torino-Chievo (26 novembre ore 18), Cagliari-Udinese (27 novembre ore 15).

Primo tempo. Botta e risposta in avvio: stacco di Pellissier, palla a lato. 5’: centro basso di Salomon, la palla attraversa l’intera area clivense senza che nessuno riesca ad intervenire. 9’: prima sostituzione (obbligata) del Chievo, dentro Meggiorini per Floro Flores. Ancora i sardi pericolosi al 13’: stacco di Giannetti da centro area, palla sopra la traversa. La gara è equilibrata e vive di continui cambi di fronte in queste prime battute. Il Chievo si rifà vedere (14’) dapprima con un centro basso di Cacciatore spazzato via dalla retroguardia sarda, quindi Gamberini corregge una punizione di De Guzman, la sfera finisce alta. Ben presto però la fiamma del gioco si fa flebile, ristagnando in un ping pong tra le trequarti. Sistematici gli errori di rifinitura tant’è che la prima parata, Storari su Meggiorini dal limite, giunge alla mezzora. 34’: il solito Pellissier, all’inseguimento della centesima rete in maglia clivense, stacca prepotentemente sottomisura, sorprendendo i difensori cagliaritani, la palla esce di poco sopra l’incrocio. Il Cagliari alza il ritmo, la difesa clivense deve sbrogliare un paio di mischie ed un paio di angoli ma Sorrentino rimane inoperoso. Chiusura di tempo, Cacciatore centra pericolosamente, palla in angolo, dalla bandierina nulla di fatto. Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi.

Secondo tempo. Inizio di ripresa e stesse formazioni in campo. Partenza lampo del Chievo, Meggiorini calcia a colpo sicuro dal lato sinistro dell’area sarda, Salamon ribatte la sua conclusione. 3’: Pellissier si gira al limite, palla alle stelle. I clivensi pressano i cagliaritani fino a concretizzare lo sforzo al 7’: il laterale destro Gobbi s’inventa attaccante, s’infila nel corridoio centrale, si beve un paio di avversari, dopo una combinazione al limite e1ntra in area e batte Storari con un rasoterra per l’ 1 a 0 Chievo. Gli scaligeri continuano a scodellare palle invitati nell’area sarda. Per contro la reazione ospite è affidata a Giannetti dal limite, Sorrentino c’è. 16’: Radovanovic prova da fuori, palla sopra la traversa. 18’: risponde Alves su punizione, palla a lato di poco. Primo cambio nel Cagliari al 20’: fuori Giannetti, dentro Melchiorri. Il Chievo ha la palla del raddoppio un minuto dopo: stacco di Castro, la sfera finisce fuori di un niente. Quindi entra Isla per Salamon nel Cagliari al 25’. I ragazzi di Rastelli guadagnano campo, un paio di tiri dalla bandierina mettono in apprensione un Chievo che non riesce a chiudere il conto. Tant’è che Gamberini salva letteralmente il Chievo, stoppando una pericolosa azione offensiva. 27’: Maran inserisce Rigoni per De Guzman nei padroni di casa. 33’: è giunto il momento di Borriello per Di Gennaro. Il bomber presenta subito il suo biglietto da visita, palla a lato di poco. Ultima sostituzione anche nel Chievo: dentro Inglese per Pellissier. 38’: Cagliari vicinissimo al pareggio, Farias inventa una palombella che si spegne a lato di un niente. 44’: Castro ad un passo dal raddoppio, diagonale maligno, Storari sembra battuto ma con un balzo riguadagna la posizione, neutralizzando l’insidia. Quattro minuti di recupero col Cagliari arrembante ed il Chievo in cerca del raddoppio. Triplice fischio: Chievo-Cagliari 1-0.

(A cura della redazione di Sportal.it)