Pjanic: "Juventus macchina da guerra"

"Siamo dei killer, è una gioia aver centrato il primo titolo per me".

@Getty Images

(Sportal.it)

Il centrocampista della Juventus Miralem Pjanic ci prende gusto dopo il successo in Coppa Italia: "E' una grande soddisfazione, perché abbiamo vinto al termine di un bel percorso. Quando sono arrivato a Torino mi era stato chiesto di tenere la Coppa Italia a casa e conquistare il sesto scudetto consecutivo. Il primo obiettivo l'abbiamo raggiunto e domenica avremo la possibilità di centrare il secondo".

Il terzo, però, è il più atteso: "Siamo in finale di Champions ed è bello potersi giocare tutto fino alla fine: è il risultato di un gruppo di qualità, che ha lavorato molto durante l'anno. Fin da piccoli si sogna di vincere ed è una gioia aver centrato il primo titolo, ma ora dobbiamo cercare di raggiungere tutti gli altri trofei. La società ha costruito un mix di gente esperta che ha già vinto tutto e di giocatori che hanno una grande fame di successo. Proprio la voglia, la serietà dei giocatori più esperti è impressionante, si vince grazie a questa mentalità. Questa è una squadra killer, una macchina da guerra".

Elogi ad Allegri: "Ha sempre creduto che potessi ricoprire quel ruolo e ci ha lavorato - dice l'ex giocatore della Roma. Forse all'inizio ho pagato dazio, ma mi ha aiutato a crescere. Il mister ha consolidato un gruppo forte. Sa essere calmo, ma anche duro nei momenti giusti. Con lui i giocatori hanno un ottimo rapporto. Per fare una stagione del genere serve che tutto sia perfetto ed è merito di tutti. All'inizio forse il nostro gioco non era brillante, ma abbiamo sempre ottenuto risultati e con il passare del tempo è cresciuta la fiducia, abbiamo imparato a conoscerci e siamo migliorati".

 

(A cura della redazione di Sportal.it)

PHOTOGALLERY

Juventus, la prima festa

  • Juventus, la prima festa - Foto 1
  • Juventus, la prima festa - Foto 2
  • Juventus, la prima festa - Foto 3
  • Juventus, la prima festa - Foto 4