Sarri: ''Neanche noi siamo contenti dell'arbitraggio''

Anche l’allenatore degli azzurri ha detto la sua sull’arbitro di Napoli-Sampdoria.

@Getty Images

(Sportal.it)

Grazie ad una vittoria in rimonta ai danni della Sampdoria il Napoli ha iniziato al meglio il nuovo anno.

E’ contento Sarri al termine del match: “L’atteggiamento mentale del secondo tempo è un salto di qualità – le parole del tecnico a PremiumSport -. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica ma era prevedibile. Loro sono stati molto organizzati, ci pressavano altissimi e il campo non aiutava il nostro classico gioco. Nella ripresa però volevamo ribaltare il match e l’abbiamo fatto con cattiveria. Abbiamo creato 9 palle gol, quindi ci siamo meritati questi tre punti. Certo, mi metto nei panni di Giampaolo e capisco che prendere un gol all’ultimo minuto sia pesante”.

La direzione dell’arbitro Di Bello che ha scatenato l’ira di Ferrero non ha soddisfatto neanche Sarri: “La Samp ha fatto una grande gara ma dell’arbitraggio non siamo contenti neanche noi. Il recupero di 5 minuti mi è sembrato il minimo visto l’atteggiamento di alcuni loro giocatori, come il loro portiere. Poi c’è stata una situazione in area dubbia su Callejon e forse un fallo da rosso su Mertens. Poi capisco le proteste della Samp, Silvestre forse non ha toccato Reina ma è partito per intralciare il rinvio e questo ha ingannato l’arbitro”.

Infine spazio anche al mercato: “Tenere in rosa anche Gabbiadini? Al momento non ho notizie diverse da questa. Il mercato è lungo poi la volontà del ragazzo verrà presa in considerazione. A lui sto dando fiducia, lo sto facendo entrare in situazioni difficili perché penso mi possa cambiare le partite, l’ha fatto a Firenze e anche stasera. E’ chiaro che la volontà del giocatore è importante in queste situazioni, poi la volontà deve essere accompagnata da quella della società. Io non ho nessuna comunicazione dalla società di un’imminente cessione di Gabbaidini, per me è un giocatore come gli altri e lo utilizzo come tutti”.

(A cura della redazione di Sportal.it)