Cigarini chiama Cannavaro: "Faccio pure l'autista"

Il centrocampista della Sampdoria, che gioca poco, ha scritto a Paolo Cannavaro per intercedere con il fratello Fabio, tecnico del Tianjin Quanjian.

@Getty Images

(Sportal.it)

Luca Cigarini in estate ha lasciato l’Atalanta per cercare più spazio: ha firmato con la Sampdoria, ma qui il rilancio si è trasformato in un immobilismo ancora più evidente rispetto a quello di Bergamo. In questa stagione il 30enne ha infatti disputato solamente 3 gare in serie A e 3 in Coppa Italia, chiuso soprattutto da un Lucas Torreira impressionante per rendimento e costanza.

Il centrocampista sembrava dovesse lasciare Genova in gennaio, ma alla fine è rimasto. Che si sia pentito della scelta? A giudicare da quanto ha scritto su Instagram all’amico Paolo Cannavaro (compagno di squadra ai tempi del Napoli), sì.

"Paolo, puoi chiedere a Fabio se ha bisogno di un autista lì in Cina? Se sì, tienimi in considerazione. Spero in una risposta positiva". Con Fabio ovviamente intende Fabio Cannavaro, fratello di Paolo, allenatore del club cinese Tianjin Quanjian, quello che voleva ricoprire di milioni Nikola Kalinic.

La risposta però non sembra aprire spiragli: "Sta coperto…", ha digitato il difensore del Sassuolo.

Chissà se davvero Cigarini si accontenterebbe davvero - dietro lauto compenso - di un posto come autista o se invece è un modo come un altro per battere un colpo. Una cosa del tipo: "Ehi Fabio, sai che per il tuo centrocampo ci sono anche io vero?".

Vedremo. Il mercato cinese termina il 28 febbraio.

(A cura della redazione di Sportal.it)