Allegri: "Porto? Nessuna diplomazia"

Il tecnico bianconero ha commentato il sorteggio di Nyon. E ha anche parlato della società Juve.

@Getty Images

(Sportal.it)

Massimiliano Allegri, premiato a un evento USSI come sportivo piemontese dell’anno, ha fatto il punto sulla Champions League, commentando in particolare il sorteggio di Nyon che ha messo di fronte alla Juventus i dragoni del Porto.

"Il Porto è una squadra che indipendentemente dalla sua qualità attuale ha una solida struttura ed un solido club dietro ed è abituata a giocare questo tipo di partite - ha dichiarato Allegri -. Dietro queste mie parole non c'è alcuna diplomazia. Ho sentito tanti commenti dopo il sorteggio".

Tuttavia gli ottavi di finale sono ancora lontani e c’è da guardare innanzitutto al campionato in vista della Roma e a un altro importante impegno: "Prima della Champions pensiamo ai nostri obiettivi prima della fine dell'anno, ossia il match contro la Roma e la Supercoppa italiana contro il Milan. Poi vedremo come andranno le cose con la discesa fino al prossimo giugno".

Allegri ha concluso ringraziando la società della Juventus: "Ho un ricordo vago del mio arrivo qui, ad ogni modo nel calcio contano i risultati e da quando sono arrivato qua ho avuto la fortuna di avere a mia disposizione e supporto una società che mi ha sempre dato fiducia".

(A cura della redazione di Sportal.it)