Tifosi della Juventus massacrati: 14 arresti a Siviglia

Gli ultras attaccarono i bianconeri mentre cenavano in un pub.

@Getty Images

(Sportal.it)

Lo scorso 21 novembre, alla vigilia della sfida di Champions League tra Siviglia e Juventus, intorno alle 23, un gruppo di persone attaccò con estrema violenza il pub 'Taberna El Papelón' della città andalusa, dove alcuni tifosi bianconeri stavano cenando.

Da quella guerriglia uscirono malconci tre juventini, uno dei quali - un belga di origini italiane - finì addirittura in terapia intensiva, dopo essere stato colpito da una bottiglia di vetro. Ora, dalla Spagna, fanno sapere che per quell’aggressione sono stati arrestati 14 persone in seguito alle indagini condotte dalla 'Brigada de Información de la Policía Nacional en Sevilla'.

Quello che si evince dalle indagini, come riportato dal Diario de Sevilla, è che soltanto una parte degli arrestati sia effettivamente abbonato al Siviglia. Il club andaluso bandirà i facinorosi dallo stadio Ramon Sanchez-Pizjuan.

(A cura della redazione di Sportal.it)