Ruggito Mercedes, ma la nuova Ferrari non molla

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas si sono ripetuti nelle seconde libere ma le Rosse assottigliano il distacco.

@Getty Images

(Sportal.it)

La prima giornata di prove libere del Gran Premio di Spagna è monopolizzata dalla Mercedes. Dopo il dominio nella sessione mattutina, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas si sono ripetuti nelle seconde libere mettendosi nettamente davanti a tutti: il campione del mondo ha centrato il miglior tempo in 1'20"802, battendo di 90 millesimi il compagno di scuderia.

Le Ferrari, presentatesi al Montmelò con tanti nuovi aggiornamenti (come del resto le Frecce d'Argento) e una livrea speciale in omaggio della monoposto iridata di Lauda, hanno limato il distacco rispetto al mattino: Kimi Raikkonen ha chiuso a poco più di tre decimi, Sebastian Vettel è a + 0''418.

In una giornata fortemente condizionata dal vento, la Red Bull si è confermata la terza scuderia più forte con Max Verstappen (quinto) e Daniel Ricciardo (sesto).

Malissimo la McLaren di Fernando Alonso, che nella prima sessione non è riuscito neanche a girare a causa di una perdita d'olio.

Primi dieci
1        Lewis Hamilton    Mercedes        1'20"802        
2        Valtteri Bottas    Mercedes    +00"090        
3        Kimi Raikkonen    Ferrari    +00"310        
4        Sebastian Vettel    Ferrari    +00"418        
5        Max Verstappen    Red Bull    +00"636        
6        Daniel Ricciardo    Red Bull    +00"783        
7        Nico Hulkenberg    Renault    +00"885        
8        Jolyon Palmer    Renault    +01"190        
9        Felipe Massa    Williams    +01"213        
10        Carlos Sainz    Toro Rosso    +01"463    

 

(A cura della redazione di Sportal.it)